Descrizione immagine
Descrizione immagine

“La corazzata Roma fu un'unita della Regia Marina italiana e rappresentò il meglio della produzione navale bellica italiana della seconda guerra mondiale.

ll giorno dell'armistizio, 8 settembre, la nave si trovava a La Spezia pronta a muovere per affrontare le navi alleate impiegate a proteggere le truppe impegnate nello sbarco di Salerno previsto per il giorno successivo, ma nella stessa giornata dell'8 settembre l'Ammiraglio Bergamini, comandante delle forze navali da battaglia, venne avvertito deIl'imminente armistizio. Alle 3 del mattino del 9 settembre la flotta salpò per dirigersi all'isola sarda della Maddalena. Nel pomeriggio, al largo dell'isola dell'Asinara, la formazione venne attaccata da bimotori Dornier DO217/K2 della Luftwaffe. Gli aerei sganciarono degli "oggetti" affusolati; si trattava di bombe razzo teleguidate (PC-1400) , conosciute dagli alleati con il nome di Fritz X. La Roma fu colpita da una prima bomba che la rallentò e provocò una falla che la inclinò sulla destra. ll secondo colpo alle 15:50 centrò la nave verso prua e le conseguenze furono disastrose: le polveri dei depositi della Roma deflagrarono e la torre di comando si deformò. La vampata salì almeno a 400 metri di quota. La nave, alle 16:11, girandosi su un fianco, si capovolse spezzandosi in due tronconi e affondo, mentre sul ponte si affannavano i marinai superstiti, molti gravemente feriti ed ustionati. I caduti della Roma furono le prime vittime italiane per mano tedesca dopo la dichiarazione dell'armistizio.

Perirono 1393 uomini, tra i quali il comandante della nave Capitano di Vascello Adone del Cima e l'Ammiraglio Bergamini comandante le F.F. N.N.; si salvarono in 628, i naufraghi vennero trasportati alle Baleari. Per la prima volta veniva dimostrata l'inutilità delle grandi navi da battaglia di fronte alle armi della nuova generazione". 

 

Nel 72° anniversario di questa tragedia dei mari, i radioamatori della sezione ARI Altolazio, in collaborazione con tutti i colleghi che vorranno, organizzerà una attività radio per commemorare il luttuoso evento bellico.

 

Il call speciale IR0ROMA sarà in aria su tutte le bande HF ed in tutti i modi di emissione, principalmente CW, fonia e modi digitali. 

Gli orari di attività saranno concordati man mano da un coordinamento fra operatori partecipanti.

Indirizzi mail dove mandare eventuali richieste di collaborazioni ed info sono:

info@arialtolazio.it  ik0lzr@gmail.com

 

Le date di attività on air andranno da mercoledi 9 settembre 2015 alla domenica 13 (h24); ovviamente inizio e fine attività 00:00 U.T.C.

QSL manager dell'evento sarà IKØLZR.

Siamo inoltre orgogliosi di poter avere l'I.N.O.R.C. come sponsor dell'evento.


Ringraziamo gli operatori di IRØROMA: 


IØKIB Lorenzo

I2AZ Giuseppe

IZØFVD Giulio

IZ8XNG Renato

IØLYO Stefano

YO7LKW Nelu

IWØHNL Luigi

IZØCHK Roberto

IKØPHU Antonello

IKØWGD Sandro

IKØLZR Raoul

IK5TSZ Patrizio

IZØQPO Fabio


 

Total QSO IRØROMA: 3002 thank you all!

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

The battleship Rome was an unit of the Italian Royal Navy (Regia Marina) and represented the best of the italian naval war production in the World War Two.

In September 8, the Armistice Day, the ship was in La Spezia ready to reach the Allied ships protecting the troops engaged in the Salerno landing, scheduled for the next day.

At the same day, Admiral Bergamini, Naval Fleet Commander, was warned about the forthcoming Armistice.

At 3 am, on September 9, the fleet sailed direct to the Sardinian island of Maddalena.

In the afternoon, off the island of Asinara, the convoy was attacked by twin-engine Luftwaffe airplane Dornier DO217 / K2.

The planes dropped tapered "objects";  they was remote-controlled rocket bombs (PC-1400), known by the Allies as the Fritz X.

The battleship Rome was hit by a first bomb that slowed it and caused a leak that tilted it to the right. The second shot at 15:50 centered the ship towards the bow and the consequences were disastrous: gun powder deposits exploded deforming the Commander Tower. The blaze went up at least 400 meters.

The ship, at 16:11, turns on its right side, capsizes, breaks in two pieces and sinks while on the bridge the survivors, many badly injured and burned, are in trouble. The sailors of Rome were the first Italian victims after the armistice declaration.

1,393 men were killed, including the commander of the ship Captain Adone Della Cima and Admiral Bergamini the F.F. N.N. Commander; the 628 survivors were transported to the Balearics Island. For the first time it was demonstrated the futility of the great battleships in front of the new generation of weapons.

In the 72 th anniversary of the tragedy, the amateurs radio of the ARI Alto Lazio radio club will organize a radio activity to commemorate this tragic war event.

The special call IR0ROMA will be on air over all HF bands and all modes of emission, primarily CW, voice and digital modes .

Email address to send collaborations requests and info:

info@arialtolazio.it and ik0lzr@gmail.com

 

Date of activities: from Wednesday September 9th,  2015 to Sunday 13th, 2015 (h24)

QSL manager: IKØLZR

We are proud to get I.N.O.R.C. – Italian Naval Old Rhythmers Club as sponsor.